Cacatua: i pappagalli più amorevoli

Lascia 100mila dollari in eredità ai suoi pappagalli.

Succede nel 2015: una milionaria newyorkese prima di morire fa testamento e lascia 100mila dollari in eredità ai suoi 32 pappagalli.

Il legame che si può instaurare tra esseri umani e animali è talvolta indissolubile.

E gli uccelli possono interagire con i propri padroni, al pari di cani e gatti, anche se ci sono delle specie più predisposte di altre.

Si dice, infatti, che i Cacatua siano i pappagalli più amorevoli al mondo. Sarà vero?

Prima di esplorare il carattere e il comportamento di questi splendidi uccelli, vediamo insieme quali sono le loro origini e le principali caratteristiche.

Dei marinari europei scoprirono i primi Cacatua durante i loro viaggi verso i Paesi dell’Oriente a partire dalla seconda metà dell’Ottocento.

Solo verso il 1900 divenne comune per i nobili europei avere Cacatua come animali domestici.

Originari dell’Australia, Indonesia e Oceania, in natura esistono 21 specie di Cacatua, e ognuna di queste specie ha una cresta erettile che può essere abbassata o alzata.

I Cacatua sono caratterizzati dalla presenza di un piumaggio bianco o prevalentemente bianco, le dimensioni di un esemplare adulto possono variare da 30 a 66 cm, in base alla specie, così come accade per la cresta, che può essere piccola o più grande e ampia.

Date le dimensioni, è consigliabile acquistare una voliera abbastanza ampia per garantire all’animale libertà di movimento.

Condividono molti aspetti con gli altri pappagalli, come ad esempio il caratteristico becco ricurvo e il piede zigodattilo, cioè con due dita dietro e altre due davanti.

Il punto forte di questi uccelli è senza dubbio il carattere: affettuosi, dolci, intelligenti e amichevoli.

Alcuni Cacatua possono imparare a parlare, molti sono in grado di muoversi in sincronia con la musica. Sono animali davvero molto vivaci, che amano esibirsi e costituiscono una grande occasione di divertimento. 

Alcuni suppongono che siano coscienti della loro bellezza: mettono in mostra le ali e la cresta in vere e proprie esibizioni.

Tra gli uccelli, dunque, i Cacatua sono gli animali da compagnia per eccellenza, ma allo stesso tempo molto esigenti: guai a lasciarli troppe ore da soli.

Hanno una grande necessità di attenzione fisica: amano l’interazione e le coccole alla stregua di un cane.

Molto spesso quando si è alla prima esperienza si tende a essere molto presenti e amorevoli. Attenzioni che sfumano poi nel tempo, quando la presenza in casa dell’uccello non costituisce più una novità.

L’improvvisa mancanza di attenzioni e amore viene mal accettata dai Cacatua, che – oltre a soffrire di solitudine – possono sviluppare disturbi comportamentali, come ad esempio l’autodeplumazione.

Pertanto, consigliamo sempre di valutare bene il tempo che si ha a disposizione da dedicare al proprio pet. Pensare a queste splendide creature come a degli animali solitari e autonomi li condannerebbe a una vita infelice.

Per evitare che il Cacatua si attacchi eccessivamente al proprietario e richieda continue attenzioni, è importante che impari a giocare da solo per almeno parte del tempo.

Per raggiungere questo equilibrio, è necessario allestire una gabbia molto ampia con numerosi giochi, di tipo diverso, da sostituire periodicamente. Molto utili quelli in cui si può nascondere all’interno del cibo che il pappagallo dovrà cercare, esercitando così abilità e intelligenza.

Occhio al materiale! È importante che i giochi siano sicuri, di legno o di plastica molto dura, e non contengano vernici tossiche, o metalli pesanti come piombo e zinco.

Se hai bisogno di assistenza specialistica per l’allestimento della voliera o di consigli sull’alimentazione dei Cacatua, puoi rivolgerti agli esperti presenti in tutti i megastore Zoomiguana.

 

Portrebbe interessarti anche

Ricevi le ultime notizie dal mondo Zoomiguana

Ricevi notizie su promozioni ed eventi

Resta aggiornato sui nuovi articoli

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.