Pet e fumo passivo

Il fumo passivo fa male… anche a cani e gatti!

Per quanto possa sembrare ovvio, non tutti hanno ben presenti i danni che recano ai propri amici a quattro zampe fumando in casa. Per tanti altri, però, l’amore per gli animali è più forte del vizio del fumo. D’altronde, una volta accolto un pet in famiglia quest’ultimo ne diventa un membro a tutti gli effetti.

Negli Stati Uniti, il 28,4% della popolazione intende smettere di fumare per tutelare la salute degli animali, in Italia il 46,1 % l’ha già deciso.

 

Fumo, sostanze nocive e patologie

Nicotina, monossido di carbonio, azoto, catrame. Queste sono solo alcune delle sostanze nocive che vengono rilasciate nell’aria quando si fuma. Sono irritanti per pelle e vie respiratorie, ma soprattutto cancerogene.

Il contatto con queste sostanze espone i nostri amici pelosetti al rischio di malattie, come:

  • Sinusite
  • Problemi cardiaci
  • Irritazioni della pelle e dermatiti
  • Congiuntivite e prurito agli occhi
  • Asma e bronchite
  • Tumore ai polmoni
  • Tumore alla bocca

 

Le razze più esposte

Intanto, cominciamo con dire che in genere i gatti sono molto più esposti al contatto con le sostanze nocive contenute nel fumo di sigaretta. Vi starete chiedendo perché.

Oltre a respirare il fumo passivo, come accadrebbe a qualsiasi altro animale, i gatti passano buona parte della loro giornata a leccarsi per pulirsi. Così facendo tutte le particelle nocive che si sono depositate sul pelo finiscono direttamente in bocca, esponendo il micio al rischio di tumori della bocca e linfomi maligni.

Anche i cani che, loro malgrado, convivono con fumatori hanno più probabilità di sviluppare dermatiti e tumore ai polmoni.

Tra tutte le razze che rischiano maggiormente patologie delle vie respiratorie ci sono quelle a canna nasale breve – come Carlini e Bulldog – e canna nasale allungata – come Levrieri, Retriever e Pastori tedeschi.

 

Attenti ai mozziconi

I pericoli non derivano, però, soltanto dall’inalazione del fumo, ma anche dai mozziconi di sigaretta lasciati nel posacenere in giro per casa.
Questi ultimi sono una vera e propria fonte di avvelenamento.
Basta considerare che la dose tossica di nicotina nel cane è di 1-2 mg/kg e quella potenzialmente letale di 10 mg/kg. Un mozzicone di sigaretta contiene circa 8 mg di nicotina.

 

Come comportarsi con il proprio pet se si ha il vizio del fumo?

Quello del fumo è sicuramente un brutto vizio che nuoce alla salute di tutti. Ma, questo non significa che non si possa essere dei buoni “amici umani” per i nostri pet anche essendo fumatori.
Ecco dei piccoli e semplici accorgimenti per non danneggiare i nostri amici pelosetti:

  • Far arieggiare l’ambiente più volte al giorno in quanto le particelle nocive si depositano sui tessuti di casa, sui mobili e sul pelo dell’animale
  • Lavare spesso cuscini e coperte utilizzate dal vostro amico a quattro zampe
  • Svuotare il posacenere
  • Fumare all’aria aperta
  • Non buttare a terra, anche se si è fuori l’uscio, i mozziconi di sigaretta. Oltre ad inquinare, il vostro pet potrebbe ingerirli quando esce per i suoi bisogni
  • Lavarsi sempre le mani dopo aver fumato e prima di accarezzare il pet.

Se hai bisogno di maggiori informazioni e/o consigli puoi rivolgerti agli esperti presenti in tutti gli store Zoomiguana.

Portrebbe interessarti anche

Ricevi le ultime notizie dal mondo Zoomiguana

Ricevi notizie su promozioni ed eventi

Resta aggiornato sui nuovi articoli

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.